A sostegno dei profughi ucraini: Ape Social Wear in collaborazione con Siamo Mission

A sostegno dei profughi ucraini: Ape Social Wear in collaborazione con Siamo Mission

n un momento di crisi e difficoltà che ha investito il mondo intero Ape Social Wear non è riuscita a rimanere indifferente. Infatti, in questo momento è importante raccogliere fondi da inviare sui luoghi logorati dalla guerra e a sostegno dei profughi ucraini, ecco così l’idea di una t-shirt. Come tutti i nostri prodotti la t-shirt è realizzata in cooperative sociali da ragazzi disabili, la grafica rappresenta la costruzione di una casa dove la pace sono le fondamenta.

“Siamo Mission” accanto e a supporto della Chiesa Moldava: le parole di don Mario De Stefano.

E’ stato pubblicato un bellissimo articolo di MissionMoldova.org che riporta le parole di Don Mario De Stefano, parte attiva di Siamo Mission Onlus, dove racconta come è nato il progetto in sostegno della Moldavia e come si è sviluppato negli anni. Ma soprattutto come sta operando in questo momento storico drammatico.
Era l’estate del 2012 quando Siamo Mission ha iniziato a collaborare accompagnando i primi giovani “triestini” a Varvareuca, un piccolo comune della Moldavia, per animare 120 bambini per due settimane e di come, a distanza di dieci anni, siano diventanti uno dei principali supporter nell’accoglienza, diventando una presenza costante al fianco della chiesa moldava con Fondazione Regina Pacis.
Ma ad oggi la Moldavia, paese più povero dell’Europa, è in emergenza umanitaria e, nonostante le condizioni poco idilliache in cui versa, ha dato ospitalità a 35.000 profughi ucraini.
Le realtà che si impegnano ad aiutare in questa situazione di attuale emergenza sono principalmente due: la Caritas Moldava con Fides, Casa della Provvidenza e le parrocchie e, la seconda, la Fondazione Regina Pacis con il Rinnovamento nello Spirito Santo, i Salesiani, le suore di Madre Teresa di Calcutta e noi di Siamo Mission onlus (Trieste) per i rapporti con l’Italia. Un’altra realtà è la ong Optima fide, all’interno della comunità greco-cattolica.
La Fondazione Regina Pacis per l’accoglienza si avvale di proprie strutture ed altre reperite per un numero di circa 250 e 300 profughi al giorno, ma in continua turnazione, ci informa Don Mario de Stefano, e vengono erogati dalle mensa circa 500 pasti al giorno.
Energie e risorse, mentali ed economiche, vengono continuamente erogate ma è difficile vedere la luce alla fine del tunnel e poter dire con certezza quando avrà fine questa situazione.
Don Mario de Stefano suggerisce di rimboccarci le maniche, ognuno come può, ed aprire i nostri cuori, ringraziando chiunque stia dando supporto ed un contributo concreto, anche piccolo, per rendere il mondo un posto più solidale.
Ma noi ringraziamo don Mario De Stefano e tutti i volontari per il prezioso lavoro che stanno svolgendo, ispirandoci costantemente con opere di bontà. Ecco il video messaggio Inviatoci da Don Mario:

 

Di seguito il link all’articolo relativo alla t-shirt “Costruttori di Pace” sul sito di Siamo Mission.

Come supportare il progetto di ” Siamo Mission” a sostegno dei profughi ucraini

Con l’acquisto della t-shirt “Costruttori di Pace” è possibile donare un contributo a sostegno dei profughi ucraini. Non esitare a diffondere un messaggio positivo e ad aiutare il prossimo!

Di seguito il messaggio di Alessandro:

Contattaci o scrivici per maggiori informazioni.

Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato sulle nostre ultime novità: APE Social Wear e @apesocialwear

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.